Previous Next

Real Madrid - Atlético Madrid

25 o 26 febbraio  

Estadio Santiago Bernabéu

Aggiungi alla lista dei desideri Rimuovi dalla lista dei desideri

Suggerimento! Assicurati di avere un biglietto valido. + Leggi di più

Con CalcioViaggi hai la certezza di comprare ‘biglietti cartacei’ o ‘biglietti elettronici’. Altri tipi di biglietti d'ingresso possono causare molti problemi.
Maggiori informazioni.
  • Biglietti cartacei o elettronici
  • Un'esperienza spensierata
9.5
Real Madrid Recensioni
Real Madrid viaggi hanno ricevuto recensioni con un punteggio medio di 9.5 in base all’esperienza passata del cliente. Leggi recensioni
Real Madrid - Atlético Madrid
Da
Seleziona pacchetto
Modifica
Real Madrid - Atlético Madrid
dom. 26 febbraio 2023 a Madrid
Da €898 pp (volo, hotel e biglietto)
Da €659 pp (hotel e biglietto)
Seleziona pacchetto
Modifica
Il tuo pacchetto include :
  • Un volo di andata e ritorno da Roma (più aeroporti disponibili)
  • 2 in un hotel centrale
  • Posti a sedere per la partita
  • Garanzia di posti a sedere
  • Nessun costo di prenotazione
  • Garanzia di rimborso
Seleziona aeroporto
Modifica
Avanti
Seleziona un massimo di 3 aeroporti
Modifica
Partenza
Vedi più date
Ritorno
Vedi più date
Seleziona viaggiatori
Modifica
Massimo 4 passeggeri per camera.
Oops! Il numero massimo è di 9 passeggeri. Per favore inviaci una richiesta di gruppo.
Da 
pp
* in base alla partenza da Londra
Calcola il prezzo
persone stanno valutando la possibilità di prenotare un pacchetto per Real Madrid - Atlético Madrid nelle ultime 24 ore.
Scegli il tuo pacchetto:
Category 3
pp a partire da  
€659 pp
pp a partire da  
€898 pp
  • 3° anello lato corto
  • Garanzia di rimborso
crea il tuo viaggio
Categoria 2
pp a partire da  
€689 pp
pp a partire da  
€928 pp
  • Lato corto 1° o 2° anello
  • Garanzia di rimborso
crea il tuo viaggio
Categoria 1 Superiore
pp a partire da  
€739 pp
pp a partire da  
€978 pp
  • Lato lungo, livelli 500-600-700
  • Posti a sedere nel 3°anello
  • Garanzia di rimborso
crea il tuo viaggio
Category 1
pp a partire da  
€810 pp
pp a partire da  
€1049 pp
  • Settore lato lungo 1° o 2° anello
  • Garanzia di rimborso
crea il tuo viaggio
Categoria 1 Premium
pp a partire da  
€913 pp
pp a partire da  
€1152 pp
  • Lato lungo, livelli 100-400
  • Posti a sedere nel 1° o 2° anello
  • Sedili centrali
  • Garanzia di rimborso
crea il tuo viaggio

Trasferte di calcio al Real Madrid – Atlético Madrid

Il Derbi Madrileño tra Real Madrid e Atlético Madrid è una delle partite più irruenti della Liga. Almeno negli ultimi dieci anni, la rivalità è cresciuta enormemente, con anche l’Atlético Madrid in competizione per i premi. Grazie ai successi degli ultimi anni, l’Atlético ha anche costruito una base di fan in tutto il mondo, in modo che il gioco sia seguito con tensione in tutto il mondo. Anche le nostre trasferte di calcio al Real Madrid – Atlético Madrid sono tra quelli più popolari. Anche se i biglietti per il derby di Madrid stanno diventando sempre più difficili da trovare, con una trasferta di calcio puoi scegliere tra diversi luoghi dell’Estadio Santiago Bernabéu e ti siederai sempre uno accanto all’altro. Insieme ad altri 85.000 visitatori, vivrai sicuramente un avvincente derby nello stadio completamente rinnovato del Royal One.

In questa pagina troverai tutte le informazioni necessarie per preparare al meglio la tua trasferta di calcio al derby di Madrid. Ecco cosa devi sapere su di loro:

  • La storia dei Derbi Madrileño
  • I derby più memorabili
  • Fatti sul Real Madrid – Atlético Madrid
  • Giocatori che hanno giocato per entrambe le squadre
  • Stadio Santiago Bernabéu durante il derby di Madrid
  • Dove fanno festa, mangiano e bevono i tifosi del Real Madrid?

Prenota una trasferta di calcio al Real Madrid
Prenota una trasferta di calcio all’Atlético Madrid

La storia del Derbi Madrileño

Fino al 1950, l’Atlético è stata la squadra di maggior successo a Madrid. Il Real Madrid non aveva vinto oltre due scudetti negli anni ’30. Il titolo nazionale di solito doveva essere lasciato all’Athletic Bilbao, all’FC Barcelona o all’altra squadra cittadina Atlético Madrid. Los Rojiblancos vinsero il titolo nel 1940, 1941, 1950 e 1951, mentre il Real si trovava sempre dietro. Nel derby, l’Atlético era solitamente troppo forte per il Royal One. Dal 1940 al 1951, l’Atlético vinse 13 derby, rispetto agli otto del Real Madrid. Tutto cambiò quando i migliori giocatori come Di Stéfano e Puskás vennero a giocare al Real Madrid. Sotto il presidente Bernabéu, il Real Madrid diventò la migliore squadra del mondo. Il Real Madrid era intoccabile anche in Spagna. L’Atlético perse anche nel derby di Madrid. Toccarono il fondo dal 1999 al 2013. Durante questo periodo, l’Atlético Madrid non vinse una sola volta contro il grande Real. Di conseguenza, lo stato del derby continuò a degenerare. Ma con l’arrivo di Diego Simeone all’Atlético, la squadra diventò una vera macchina da combattimento. Nel 2013, l’Atlético battè per la prima volta il fratello maggiore. Un anno dopo, sconfisse due volte il Real nel derby e vinse anche quelli per la Supercopa e la Copa del Rey della squadra concittadina. Da allora, entrambe le squadre di Madrid, insieme all’FC Barcelona, sono state tra le prime 3 in Spagna. Negli ultimi anni, il Derbi Madrileño è la garanzia per assistere ad uno spettacolo enorme, con un’atmosfera bollente e stadi con il tutto esaurito.

Real – Atlético: i derby più memorabili

17 maggio 2013:  Real Madrid – Atlético Madrid 1-2 ai supplementari

Quella sera, il Real Madrid non perdeva una partita contro la squadra concittadina da quattordici anni. Dal 1999, il punteggio totale era diciannove vittorie e cinque pareggi. Niente sembrava andare storto in questa finale di Copa del Rey al Bernabéu. Nel giro di quindici minuti Cristiano Ronaldo portò i padroni di casa in vantaggio per 1-0. Ma questo era un Atlético diverso rispetto agli ultimi quattordici anni. Questa era la squadra di Diego Simeone: una macchina da combattimento che non si lasciava mettere da parte.

Già prima dell’intervallo, Diego Costa segnò l’1-1. Poi l’atmosfera si fece più calda, come spesso accade nel derby. All’allenatore del Real José Mourinho venne mostrato il cartellino rosso per le persistenti proteste. Ronaldo fu fatto uscire ai supplementari dopo aver colpito Gabi in faccia. Non molto dopo, a Gabi fu consentito di rientrare. Con dieci contro dieci, fu Mirani a portare l’Atlético all’1-2 al 110o minuto. Ad esempio, i Rojiblancos vinsero la Copa del Rey nella fossa dei leoni. E per la prima volta in questo secolo la squadra concittadina fu sconfitta ancora una volta. Era l’inizio di un nuovo periodo, in cui il Real non aveva più automaticamente la certezza di vincere il derby.

2014:  Real Madrid – Atlético Madrid 4 – 1 ai supplementari

Nel 2014, Real Madrid e Atlético Madrid assicurarono un evento unico in Champions League. A Lisbona, per la prima volta, in finale c’erano due squadre di una città. Per molto, molto tempo, l’Atlético sembrava avrebbe vinto l’unica Coppa dei Campioni che gli mancava ancora. Godín segnò lo 0-1 al 36o minuto, e quel punteggio rimase a lungo sul tabellone. Per molto tempo infatti, perché quando al 90o arrivò il momento, a nessuno importava più delle possibilità del Real Madrid. Fino a quando Sergio Ramos non segnò di testa l’1-1 ai supplementari. Gli stanchi Colchoneros si sono arresi ai supplementari. Dopo che Gareth Bale segnò 2-1 al 110o minuto, era finita. Marcelo e Ronaldo segnarono addirittura 4-1, rendendo il Real Madrid il migliore d’Europa dopo dodici anni.

2021:  Real Madrid – Atletico Madrid 2-0

Nel dicembre 2021 era finalmente tornata l’ora. Dopo l’epidemia di Corona virus, il Santiago Bernabéu si è finalmente riempito di nuovo di tofosi per il Derbi Madrileño. Anche se non tutti i posti potevano essere occupati a causa dei lavori di ristrutturazione dello stadio, l’atmosfera era soffocante vecchio stile. Per i campioni nazionali dell’Atlético, la partita fu l’ultima possibilità di rimanere in corsa al titolo. Dopotutto, erano già dieci punti dietro il Real Madrid. Ma per il terzo anno consecutivo, Los Blancos si rivelarono troppo forti. Benzema segnò subito l’1-0 con un bel tiro al volo. Dopo l’intervallo, Asensio segnò il 2-0. La vittoria non fu mai messa a repentaglio e mise il Real Madrid in una buona posizione per lo scudetto 2022.

Fatti sul Real Madrid – Atlético Madrid

  • Il primo incontro ufficiale tra i due rivali ebbe luogo il 2 dicembre 1906. La partita al Campeonato Regional Centro terminò 1-1.
  • Quando la Lega spagnola fu fondata nel 1928, entrambe le squadre di Madrid erano membri fondatori della Liga. Il primo incontro di campionato ebbe luogo il 24 febbraio 1929 allo stadio Chamartín del Real Madrid. La squadra di casa vinse 2-1. Entrambi i gol furono segnati da Monchin Triana, arrivato l’anno prima dall’Atlético.
  • Nel suo stesso Estadio Bernabéu, il Real Madrid regnò ancora sovrano a El Derbi Madrileño. Los Blancos vinsero 55 volte e perdettero solo 15 partite. La partita si concluse 15 volte con un pareggio. La differenza di reti fu anche a favore del Real Madrid con 162-94.
  • Gli ultimi dieci incontri al Bernabéu (fino alla stagione 2021/22) si conclusero quattro volte con una vittoria per il Real Madrid. Tre volte ci fu un pareggio e anche l’Atlético vinse tre volte. Nel 2014, 2015 e 2016 i Los Colchoneros vinsero tre volte di seguito.
  • Gli ultimi tre incontri fino alla stagione 2021/22 inclusa sono furono vinti dal Real Madrid. Dal 2016 l’Atlético non riuscì più a vincere al Bernabéu.
  • Sergio Ramos è il giocatore con più derby a suo nome. Ramos affrontò l’Atlético non meno di 43 volte, con il suo gol all’ultimo minuto della finale di Champions League nel 2014 come il momento clou.
  • Cristiano Ronaldo segnò più gol nel derby con il Real Madrid: segnò ben 22 reti. Ronaldo è seguito da Alfredo Di Stefano (17) e Raul (15).
  • L’Atlético Madrid si preoccupava regolarmente per Cristiano Ronaldo. Il portoghese fu un flagello costante per la squadra. Oltre ai suoi 22 gol al Derbi Madrileño, Ronaldo vinse entrambe le finali di Champions League contro l’Atlético nel 2014 e nel 2016. Nel 2017, quando le due squadre si affrontarono nelle semifinali di Champions League, Ronaldo decise la battaglia a due con una tripletta. Ronaldo fu un incubo anche per l’Atlético con la maglietta della Juventus. Nel 2019 assicurò l’eliminazione dei Rojiblancos nell’ottavo di finale di Champions League con un’altra tripletta.

Giocatori che hanno giocato per entrambe le squadre

Nonostante la rivalità tra i concittadini, sono più di quaranta i giocatori che hanno giocato per entrambe le squadre di Madrid. Molti trasferimenti hanno causato un po’ di trambusto; dopotutto, il trasferimento tra Real e Atlético è visto meno male di un trasferimento tra Real Madrid e FC Barcelona. Le ostilità sono sorte solo con il trasferimento di giocatori importanti, quelli molto apprezzati dai tifosi.

Il giocatore più famoso ad effettuare il passaggio fu Hugo Sánchez. Il messicano era immensamente popolare tra i tifosi grazie ai suoi numerosi gol. Quando si seppe che l’attaccante sarebbe passato al Real Madrid, l’amore svanì rapidamente. Sánchez giocò l’ultima partita della finale di coppa contro l’Athletic Bilbao. Sebbene la partita fu vinta 2-0 e Sanchez abbia segnato entrambi i gol, fu costantemente fischiato e definito un assetato di denaro. “Questo è il giorno più triste della mia vita, non me lo aspettavo. Il mio trasferimento al Real Madrid è un bene per tutti”, disse in seguito il messicano. L’Atlético aveva davvero un disperato bisogno di soldi per evitare il fallimento.

Il tedesco Bernd Schuster prese la strada opposta. Dopo due anni al Real Madrid, il suo trasferimento all’Atlético causò molto meno trambusto. In precedenza, il tedesco era anche passato dall’FC Barcelona al Real Madrid, provocando molte più proteste. Dopo la sua carriera, Schuster potrebbe quindi essere nominato allenatore del Real Madrid senza problemi.

Forse il nome più sorprendente è Santiago Bernabeu, l’uomo più influente nella storia del Real Madrid. Bernabéu fu presidente dal 1943 al 1978 e portò i Blancos alla vetta del mondo in quel periodo. Negli anni ’20, l’attaccante giocò più di 200 partite con il Real Madrid, ma nel frattempo giocò un anno all’Atlético. Nonostante abbia giocato solo 1 partita ufficiale, questo fatto viene dimenticato il prima possibile dai tifosi del Royal One.

Ad oggi, Theo Hernández è il giocatore più famoso ad aver cambiato squadra. Insieme al fratello Lucas, giocò in tutte le squadre giovanili dell’Atlético. Nel 2017 passò al Royal One per 30 milioni di euro. Non fu un successo, perché nonostante un contratto di sei anni, lasciò dopo due anni per andare in Italia a giocare nel Milan.

Santiago Bernabéu durante il Derbi Madrileño

Quando l’Atlético Madrid visita l’Estadio Santiago Bernabéu, puoi star sicuro che i posti allo stadio siano completamente esauriti. Di certo dall’arrivo di Diego Simeone all’Atlético nel 2011, il Derbi Madrileño è cresciuto enormemente in prestigio. L’allenatore argentino è riuscito a riportare in vetta i Rojiblancos, il che non ha fatto che aumentare la rivalità tra i concittadini.

Il tempio del calcio è stato completamente ristrutturato negli ultimi due anni, per un costo di circa 600 milioni di euro. La società calcistica è stata abbastanza intelligente da lasciare che il lavoro si svolgesse durante l’epidemia di Corona virus. Poiché comunque non c’era l’accoglienza del pubblico, è stato facile trasferirsi nel piccolo stadio vicino al complesso di allenamento. Nel frattempo, si sarebbero potuti fare grandi cambiamenti al Bernabéu.

La stadio del Real è dotato di uno schermo video all’avanguardia e la capacità è aumentata a 85.000. Inoltre, lo stadio è dotato di un tetto a scomparsa, che può essere chiuso in 15 minuti. Il campo può ora essere spostato anche sotto una delle tribune. Di conseguenza, possono essere organizzate anche partite di tennis e basket, fiere e conferenze. Dall’esterno, lo stadio è dotato di luci che cambiano continuamente colore, proprio come l’Allianz Arena del Bayern Monaco. Infine, anche il museo della squadra è stato notevolmente ampliato.

Informazioni pratiche

Lo stadio è facilmente raggiungibile con la linea 10 della metropolitana. Nel centro della città, sali alle stazioni di Plaza de España o Príncipe Pío. Quindi scendi alla stazione di Santiago Bernabéu. Molti tifosi scendono due fermate dopo. Quindi camminano fino allo stadio passando per la fermata Plaza de Castilla.

Tour dello stadio Santiago Bernabéu
Quello che non dovresti assolutamente perdere è un tour attraverso il rinnovato Bernabéu. Finché la ristrutturazione non sarà completata, il tour consisterà in una visita al museo del Real Madrid, che comprende la più grande bacheca dei trofei del mondo. Qui troverai anche le tredici coppe di Champions League vinte. Inoltre, dal secondo piano si ha un’ottima vista panoramica dell’intero stadio. I prezzi sono 15 € per gli adulti e 12 € per i bambini. Consigliamo vivamente di prenotare online. Dal 2023 sarà anche possibile prenotare nuovamente un tour dello stadio.

Vuoi essere tu stesso un testimone del Real Madrid – Atlético Madrid?

Dai un’occhiata alle trasferte di calcio al Real Madrid

Dove fanno festa, mangiano e bevono i tifosi del Real Madrid?

Prima e dopo la partita tra Real Madrid e Atlético Madrid, naturalmente, vuoi vivere il più possibile l’atmosfera del derby in città. Ora i festeggiamenti prepartita a Madrid non sono così grandi come in Germania o in Inghilterra. Molti tifosi del Real Madrid hanno un abbonamento e vanno direttamente da casa allo stadio. Eppure, puoi vivere abbastanza dell’atmosfera nelle strade intorno allo stadio.

Lo stadio Santiago Bernabeu si trova sul Paseo de la Castellana, una delle arterie principali della città. Soprattutto a nord di Bernabéu troverai molti caffè e ristoranti. Si consiglia quindi di non recarsi direttamente allo stadio con la linea 10 della metropolitana, ma di scendere due fermate dopo alla fermata Plaza Castiglia. La maggior parte dei fan cammina per un miglio da qui allo stadio, fermandosi per uno spuntino e un drink lungo la strada. I churros in tutte le possibili varianti e i panini al prosciutto sono i preferiti degli spagnoli. La Plaza de los Sagrados Corazones, situata a 200 metri dallo stadio, è anche un popolare luogo di ritrovo per i tifosi del Real.

Se non hai voglia di un boccone veloce, ma vuoi un pasto gustoso prima di andare alla partita, il ristorante Asador Donostiarra è il posto più adatto. Il ristorante si trova a quindici minuti a piedi dallo stadio ed è il ritrovo preferito dei giocatori del Real Madrid. Qui troverai anche il Wall of Fame: un muro completamente ricoperto di foto dei giocatori del Real Madrid durante la loro visita al ristorante. Su un’altra parete troverai i giocatori dell’Atlético. Hai buone possibilità di incontrare un giocatore famoso nei giorni fuori dalle partite. Non è un ristorante economico tra l’altro.

Luogo per i tributi

Quando il Real Madrid ha vinto un premio, si festeggia in Plaza de Cibeles, a circa quattro chilometri a sud di Santiago Bernabéu. Il fulgido fulcro dei festeggiamenti è l’enorme fontana di Cibeles. È tradizione che la statua della dea romana Cibele sia poi avvolta in una bandiera del Real Madrid. Festeggiare una coppa o un campionato in questa piazza è un’esperienza che non dimenticherai facilmente.

Altre corrispondenze che potrebbero piacerti:
La Liga

Real Madrid - RCD Espanyol

11 o 12 marzo  
Estadio Santiago Bernabéu, Madrid
Affrettati
Garanzia di rimborso
pp a partire da  
pp a partire da  
€347
pp a partire da  
€531
Visualizza pacchetti
Champions League

Real Madrid - Liverpool FC (CL)

mercoledì 15 mar 21:00 Data confermata
Estadio Santiago Bernabéu, Madrid
Affrettati
Garanzia di rimborso
pp a partire da  
pp a partire da  
€789
pp a partire da  
€943
Visualizza pacchetti
La Liga

Real Madrid - Real Valladolid

1 o 2 aprile  
Estadio Santiago Bernabéu, Madrid
Pagate il 50% oggi!
Garanzia di rimborso
pp a partire da  
pp a partire da  
€372
pp a partire da  
€535
Visualizza pacchetti
Per offrirti un buona esperienza sul nostro sito web, utilizziamo i cookie. Maggiori informazioni sui nostri cookie
Chiudi notifica