PreviousNext

Suggerimento! Assicurati di avere un biglietto valido. + Leggi di più

Con CalcioViaggi hai la certezza di comprare ‘biglietti cartacei’ o ‘biglietti elettronici’. Altri tipi di biglietti d'ingresso possono causare molti problemi.
Maggiori informazioni.
  • Biglietti cartacei o elettronici
  • Un'esperienza spensierata
Viaggio di calcio

Sevilla FC

Sevilla FC

Viaggio di calcio
Sevilla FC

Sevilla FC

Suggerimento! Assicurati di avere un biglietto valido. + Leggi di più

Con CalcioViaggi hai la certezza di comprare ‘biglietti cartacei’ o ‘biglietti elettronici’. Altri tipi di biglietti d'ingresso possono causare molti problemi.
Maggiori informazioni.
  • Biglietti cartacei o elettronici
  • Un'esperienza spensierata
1. Seleziona la tua partita
2. Componi il tuo viaggio
3. Conferma e prenota
Prenota facilmente Il tuo viaggio personalizzato
Numeri 1 nei viaggi di calcio Specialisti dal 2004
Chiaro e conciso Nessun costo nascosto


persone hanno visualizzato i pacchetti per Sevilla FC nelle ultime 24 ore.
16 trasferte di calcio trovate
Ordina per:
Ordina per:
Filtri ()
 
Toegevoegd aan favorieten Add to favourites
La Liga
7 o 8 gennaio  
Estadio Ramón Sánchez Pizjuán, Siviglia
Garanzia di rimborso
Toegevoegd aan favorieten Add to favourites
pp a partire da  
€178
Visualizza pacchetti
Toegevoegd aan favorieten Add to favourites
La Liga
21 o 22 gennaio  
Estadio Ramón Sánchez Pizjuán, Siviglia
Garanzia di rimborso
Toegevoegd aan favorieten Add to favourites
pp a partire da  
€176
Visualizza pacchetti
Toegevoegd aan favorieten Add to favourites
La Liga
28 o 29 gennaio  
Estadio Ramón Sánchez Pizjuán, Siviglia
Garanzia di rimborso
Toegevoegd aan favorieten Add to favourites
pp a partire da  
€189
Visualizza pacchetti
Toegevoegd aan favorieten Add to favourites
La Liga
4 o 5 febbraio  
Camp-Nou, Barcellona
Affrettati
Garanzia di rimborso
Toegevoegd aan favorieten Add to favourites
pp a partire da  
pp a partire da  
€331
€246
Visualizza pacchetti
Toegevoegd aan favorieten Add to favourites
La Liga
11 o 12 febbraio  
Estadio Ramón Sánchez Pizjuán, Siviglia
Garanzia di rimborso
Toegevoegd aan favorieten Add to favourites
pp a partire da  
€178
Visualizza pacchetti
Toegevoegd aan favorieten Add to favourites
Europa League
giovedì 16 feb 21:00
Data confermata
Estadio Ramón Sánchez Pizjuán, Siviglia
Garanzia di rimborso
Toegevoegd aan favorieten Add to favourites
pp a partire da  
pp a partire da  
€410
€277
Visualizza pacchetti

Trasferte di calcio Sevilla FC

Prenota la tua trasferta di calcio al Sevilla FC in quattro semplici clic

Prenota la tua trasferta di calcio completa al Sevilla FC, facilmente personalizzabile. Seleziona la partita, l’hotel e il posto a sedere comodamente in ununica soluzione. Nessun costo di prenotazione.

Non a caso Siviglia è la città più calda d’Europa e sede della passionale musica flamenca.  Infatti, anche le partite del Sevilla FC sono all’insegna del calore e della passione. Lo stadio della squadra, dai vivaci colori rosso e bianco, è una delle arene più intimidatorie d’Europa. Soprattutto quando l’intero stadio canta “Himno Centenario” poco prima del segnale di partenza, l’atmosfera soffocante può essere sentita in tutto il tuo corpo.

Oltre all’atmosfera emozionante, hai anche la certezza di un’ottima vista del campo e di un calcio di alto livello. Il Sevilla FC non è per niente il re senza corona dell’Europa League. Negli ultimi 15 anni, la squadra ha vinto l’ambita Coppa dei Campioni sei volte! Puoi vederli tutti nel museo della squadra.

La città stessa, con la sua imponente cattedrale, palazzi e giardini, spesso descritta come il museo a cielo aperto d’Europa, è un altro luogo che non dimenticherai facilmente. Questo viaggio all-inclusive è una delle migliori trasferte di calcio europee che si possano immaginare.

Tutto ciò che devi sapere sulla tua trasferta di calcio a Siviglia

Abbiamo raccolto i migliori consigli per poterti godere al massimo il tuo viaggio a Siviglia. Dalle informazioni pratiche sullo Estadio Ramón Sánchez Pizjuán ai suggerimenti per esplorare Siviglia.

  • Informazioni sullo stadio Ramón Sánchez Pizjuán, indicazioni stradali e suggerimenti
  • Informazioni sul Sevilla FC
  • Cose da fare a Siviglia

Lo stadio di Siviglia: Estadio Ramón Sánchez Pizjuán

Fino al 1958, il Siviglia ha giocato nel vecchio stadio Nervión, con una capacità di 23.000 persone.   Tuttavia, sotto il leggendario presidente Ramón Sánchez Pizjuán, il Siviglia ebbe così tanto successo (vincendo la coppa tre volte e lo scudetto nel 1946) che negli anni ’50 era necessaria una base più grande. Su un terreno acquistato dal presidente è stato progettato un nuovo stadio da 70.000 posti. Ma nel 1956, poche settimane prima dell’inizio dei lavori, Pizjuán morì improvvisamente. Il nuovo stadio, inaugurato nel 1958, è stato intitolato a suo onore.  A causa di molti problemi con la costruzione, lo stadio è costato alla squadra molto più di quanto calcolato, quindi la capacità è stata ridotta a 53.000 posti. Solo dopo 28 anni, nel 1974, la costruzione fu completata con un totale di 77.000 posti.

Durante i Mondiali del 1982 in Spagna, nello stadio si giocarono due partite, tra cui la semifinale tra Germania e Francia (con il famigerato incidente Schumacher – Battiston). Negli anni ’90, la capacità è scesa a 43.000 dopo che la UEFA ha vietato i posti in piedi negli stadi. Attualmente, lo stadio ha una capacità di 43.883 persone.

Lo stadio atmosferico ha uno status speciale non solo tra i tifosi del Siviglia. La nazionale spagnola ha giocato lì 25 partite internazionali, rimanendo imbattuta (20 vittorie, 5 pareggi).

Non è solo l’interno dello stadio ad avere un bell’aspetto. All’esterno si possono vedere alcuni bei mosaici. In occasione dei Mondiali del 1982 è stato esposto lo stemma della squadra, insieme ai loghi di altre 60 società che hanno giocato nello stadio. Ci sono anche immagini di trofei della squadra, leggende della squadra e un omaggio ad Antonio Puerta, il centrocampista morto dopo aver subito un arresto cardiaco durante una partita all’Estadio Pizjuán nel 2007.

Come raggiungere l’Estadio Ramón Sanchez-Pizuán?

Lo stadio Ramón Sánchez Pizjuán si trova nel mezzo del quartiere Nervión, a meno di tre chilometri dal centro di Siviglia. È quindi perfettamente fattibile andare allo stadio a piedi; ci impiegherai al massimo mezz’ora e non sarai certo l’unico. Se preferisci non sforzarti troppo, la metropolitana, l’autobus o il taxi sono buone alternative.

In metropolitana

Siviglia ha tre linee della metropolitana, destinate principalmente a raggiungere la periferia della città. Tuttavia, lo stadio è facilmente raggiungibile anche con la linea 1 (verde) della metropolitana.

Nel centro di Siviglia, sali alla fermata Puerta Jerez (vicino al Palazzo Reale) o Prado de San Sebastian. Dopo un viaggio di quattro minuti si scende alla fermata Nervión, o una fermata più avanti a Gran Plaza. Da entrambe le stazioni, lo stadio dista circa cinque minuti a piedi. La corsa ti costerà meno di 2€.

Dettagli dell’indirizzo

Stadio Ramón Sánchez Pizjuán

Calle Sevilla Fútbol Club

41005 Siviglia

In autobus

Ci sono diverse linee di autobus nel centro di Siviglia che fermano vicino allo stadio: B3, C1, C2, 5, 22, 23, 24, 27, 28, 29, 32 e EA (la navetta aeroportuale). Scendere alla fermata Eduardo Dato o alla fermata Luis de Morales. Queste stazioni si trovano a poche centinaia di metri dallo stadio.

Taxi

Una corsa in taxi a Siviglia è molto più economica che nella maggior parte degli altri paesi. I taxi ufficiali sono bianchi con una linea gialla diagonale e guidano sempre con un tassametro. Puoi semplicemente fermare il taxi per strada; se il taxi è disponibile si accenderà una luce verde sul tetto. Dal centro città, non dovresti pagare più di 10 € per una corsa allo stadio.

Mappa dello stadio

I lati dello stadio sono:

  • La tribuna Preferencia (Ovest). La tribuna principale, dove si trovano lo spogliatoio, il tunnel dei giocatori e le panchine. È anche l’unica tribuna con posti a sedere coperti. I posti più costosi si trovano qui, così come le sezioni da P11 a P44.
  • Fondo (Est), la tribuna laterale sul lato est dello stadio. Qui troverai le sezioni da F11 a F44.
  • Gol Sur (Sud). La tribuna dietro la porta sul lato sud dello stadio. Qui troverai le sezioni da S11 a S46. Nell’angolo tra le tribune sud ed est c’è spazio per i tifosi ospiti (cancello 11).
  • Gol Norte (Nord). La tribuna dietro la porta sul lato nord, con le sezioni da N11 a N45. Qui è dove stanno gli ultra tifosi del Siviglia, il ‘Biris Norte’ dietro la porta.

Tour dello stadio e museo

Il tuo viaggio calcistico non è completo senza uno sguardo dietro le quinte con il Sevilla FC Stadium Tour. Nel 2018, il Sevilla FC ha aperto un nuovo museo, sei volte più grande di prima.

Inizi il tour nel museo, dove la storia della squadra è raccontata in quattro grandi sale. Troverai anche tutte le maglie indossate negli anni, e ovviamente i tanti trofei. In nessun’altra parte del mondo troverai una bacheca dei trofei con sei coppe di Europa League. Si visitano quindi i palchi VIP e la VIP Suite del presidente, la sala stampa, gli spogliatoi, il tunnel dei giocatori, il campo e infine il Club Store. In tutto, il tour dura circa 75 minuti.

Normalmente è possibile effettuare il tour il sabato dalle 11:00 alle 21:00 e la domenica dalle 11:00 alle 15:00. Nei giorni delle partite non c’è il tour, così come il giorno prima e dopo una partita di Coppa dei Campioni.

Assicurati di prenotare in anticipo attraverso il sito web. Vengono utilizzate fasce orarie e in alcuni momenti il tour può essere prenotato anche nei giorni feriali.

Spuntini e bevande vicino allo stadio

Poiché Siviglia attira turisti da tutto il mondo, non dovrai mai cercare a lungo un ristorante o un bar. Anche l’area intorno allo stadio di casa del Siviglia FC pullula di ristoranti. Proprio accanto allo stadio c’è il centro commerciale Nervión Plaza, dove troverai diversi posti dove mangiare. Anche nelle strade intorno allo stadio ci sono molti bar di tapas e pub. Abbiamo selezionato alcuni dei migliori per te.

100 Montaditos

100 Montaditos è una catena di panini spagnola con filiali in tutto il paese. Sull’Av. Eduardo Dato, a 400 metri dallo stadio, ne troverete anche uno. I montaditos sono mini baguette servite con fino a 100 diversi ripieni. Dal salato al dolce, troverai tutto ciò che ti viene in mente. Il mercoledì e la domenica quasi tutti i piatti costano solo 1 €. La birra è sempre fredda, perché i boccali escono direttamente dal congelatore.

Ristorante Jamatelo

Al Sacrificio 3, a una decina di minuti a piedi dallo stadio, c’è un ristorante di tapas da non perdere. È apprezzato per il suo servizio cordiale, il cibo eccellente e i prezzi modesti. Oltre alle tapas standard, la cucina araba e andalusa è mescolata con gusto. Il menu è disponibile anche in inglese e ogni piatto indica se è senza glutine o non adatto a persone con determinate allergie. Se sei a Siviglia, assicurati di non perdere questo ristorante…

The Merchant

Per il miglior bar sportivo devi davvero essere nel centro della città. Uno dei bar più famosi è The Merchant, in Calle Canalejas 12. Questo pub irlandese mostra tutti gli eventi sportivi su più schermi. C’è una vasta gamma di birre, a prezzi ragionevoli. La cucina offre hamburger freschi, patatine fritte fatte in casa, ali di pollo, panini e insalate.

Informazioni sul Sevilla FC

Il Sevilla FC è stato fondato nel 1890, anche se la prima partita ufficiale non è stata giocata fino al 1914. La squadra ottenne grandi successi negli anni ’30 e ’40: nel 1935, 1939 e 1948 vinse la Coppa di Spagna e nel 1946 il primo (e unico) campionato nazionale. Per poter competere a lungo con la superpotenza del Real Madrid, è stato costruito l’Estadio Pizjuán, ma a causa di molte battute d’arresto, i costi di costruzione sono saliti a un livello astronomico. Di conseguenza, non c’erano più soldi per svolgere un ruolo significativo nel campionato. La società calcistica è stata retrocessa nel 1968. Nel 1997 e nel 2000 il Siviglia retrocesse anche in Segunda División.

Solo nel nuovo millennio la squadra è tornato ai vertici, soprattutto grazie allo sfondamento di un gran numero di talenti. Nel 2006 il Siviglia ha vinto sia la Coppa UEFA che la Supercoppa Europea. Un anno dopo ha vinto anche la Coppa UEFA. Il Sevilla FC ha poi fatto la storia vincendo la Coppa (ora chiamata Europa League) anche nel 2014, 2015 e 2016. Nel 2020 la Coppa è stata addirittura vinta per la sesta volta; l’Inter è stata battuta 3-2 in finale. Nella Liga, il Siviglia è sempre stato tra i primi quattro negli ultimi anni e sogna segretamente un secondo scudetto. Una forte risorsa è il pubblico frenetico, che crea un’atmosfera molto intimidatoria.

Il grande rivale del Sevilla FC è, ovviamente, il rivale cittadino Betis Sevilla. Questa società calcistica è stato fondata nel 1907 da membri rinnegati del Sevilla FC. Anche il contesto sociale ha giocato un ruolo. Il Sevilla FC era particolarmente amato dalla classe media, mentre il Betis era conosciuta come una squadra della classe operaia di sinistra. Sebbene questo non abbia più un ruolo e il Sevilla FC abbia notevolmente superato il rivale cittadino in termini di prestazioni, il derby è ancora una delle partite più cariche del campionato spagnolo.

La canzone della squadra – il già citato Himno Centenario – è stata composta nel 2005 dal musicista locale El Arrebato e ha subito raggiunto la posizione numero uno nelle classifiche spagnole. Ad ogni partita, sia in casa che in trasferta, i tifosi cantano la canzone a squarciagola. I nuovi giocatori dovrebbero cantare la canzone il prima possibile.

Il logo del Sevilla FC

L’attuale logo del Sevilla esiste dal 1995 ed è rimasto pressoché invariato dal 1921. Lo scudo triangolare, a forma di cuore, ha un bordo dorato. Le tre diverse immagini del logo sono tenute insieme da una sfera di cuoio. Questo è il pallone che è stato utilizzato ai Mondiali del 1938 in Francia (il cosiddetto modello Allen). In alto a sinistra è lo stemma della città di Siviglia. In alto a destra c’è il logo della squadra, che esiste dal 1908: le iniziali SFC (Sevilla Fútbol Club).

Le opinioni sono divise sulle strisce rosse e bianche nella parte inferiore del logo. Alcuni sostengono che i colori siano ispirati alla bandiera che il re Ferdinando di Castiglia portava quando riconquistò la città dai Mori nel 1248. Ma la ragione più probabile è che inizialmente la squadra avesse previsto di giocare a strisce biancorosse (vedi anche la maglia del Siviglia).

La maglia del Sevilla FC

Il Siviglia ha sempre indossato la stessa maglia: maglia bianca (con accenti rossi), pantaloni bianchi e calzettoni neri. All’inizio del XX secolo, il bianco era il colore più comune delle magliette da calcio, poiché era l’opzione migliore disponibile ed economica. Tuttavia, nei primi anni, la gente pensava di giocare con la maglia a righe bianche e rosse del Sunderland. Questo doveva accadere in un’amichevole contro Huelva nel 1909. Poiché le maglie ordinate sono arrivate troppo tardi, il Siviglia ha deciso di giocare in bianco. Successivamente, il consiglio ha deciso che il bianco sarebbe rimasto il colore permanente. Quando sono arrivate le maglie ordinate del Sunderland, è stato deciso di mantenere questa maglia come seconda maglia. Questo è anche il motivo per cui la maglia da trasferta della squadra è ancora rossa.

Cosa fare a Siviglia?

Siviglia non è conosciuta per niente come un museo a cielo aperto. Greci, Romani, Mori, Vichinghi; hanno tutti lasciato le loro tracce in città. Ti imbatti in monumenti storici, giardini, parchi, chiese e palazzi. Inoltre, Siviglia è una città che racchiude tutto ciò che puoi immaginarti della Spagna: musica flamenca, aranci in fiore, ottime tapas e, naturalmente, sole splendente (Siviglia è la città più calda d’Europa). Abbiamo elencato una serie di attrazioni da non perdere.

Cattedrale di Santa Maria de la Sede

Questa chiesa del XV secolo è la più grande cattedrale gotica del mondo e il più grande edificio ecclesiastico d’Europa dopo San Pietro (Roma) e la Cattedrale di San Paolo (Londra). Il campanile di 105 metri è diventato il simbolo della città. Questa torre era originariamente il minareto di una moschea. Nel XII secolo, in questo luogo sorgeva la più grande moschea della città. L’interno contiene un gran numero di opere d’arte uniche. Qui si trova anche la tomba di Cristoforo Colombo.

Il biglietto d’ingresso alla cattedrale e alla salita del campanile è di 10€. È anche possibile fare un tour audio o partecipare a una visita guidata. Consigliamo vivamente di prenotare online in anticipo. Risparmierai il 10% ed eviterai le lunghe code in biglietteria.

Real Alcázar

Il Real Alcázar di Siviglia non è una squadra di calcio di nuova fondazione, ma il Palazzo Reale di Siviglia, nonché l’attrazione più visitata della città. Ti consigliamo di non perdere questo fantastico complesso. Tuttavia, potresti essere sfortunato e trovarti a Siviglia nei giorni in cui il re spagnolo è in città, quando questo accade il re dorme all’interno del palazzo e il complesso viene chiuso al pubblico. Troverai una collezione di imponenti palazzi, costruiti nell’esclusivo stile mudéjar (una miscela di arte cristiana e musulmana, che si trova solo in Spagna). Ci sono anche ampi giardini con laghetti, palme e aranci. Poiché non sono ammesse più di 750 persone alla volta, è necessaria la prenotazione anticipata. Un biglietto costa 14,50 € e dà accesso anche a numerosi altri musei. I pensionati e gli studenti possono entrare per 7 €, ma devono mostrare un passaporto o una carta studentesca europea.

Plaza de Toros

Sicuramente non ti consiglieremo di visitare la corrida in Spagna. Tuttavia, facciamo un’eccezione per un salto a Plaza de Toros, l’arena più grande e importante della Spagna. Questo edificio monumentale, situato nel quartiere portuale di El Arenal, ha richiesto non meno di 120 anni per essere costruito, dal 1761 al 1881. Di particolare bellezza la piazza e l’ingresso con la sua facciata barocca. Anche l’arena principale, con circa 12.000 posti a sedere, merita una visita. C’è anche un museo che mostra la storia della corrida. È aperto dal mercoledì alla domenica dalle 10.00 alle 16.00. Paghi 10 € per una visita guidata del museo e dell’arena. Il tour è in spagnolo e inglese.

Triana

A circa 20 minuti a piedi dalla cattedrale, dall’altra parte del fiume, troverete il caratteristico quartiere operaio di Triana, conosciuto come la culla del flamenco. Ti divertirai a passeggiare per le stradine di questo ex quartiere di marinai e gitani e troverai pochissimi turisti. Visita il Mercado de Triana, un mercato coperto dove la gente del posto fa scorta di verdure, carne e pesce. E assicurati di provare alcuni ristoranti qui. Lungo il fiume troverete un gran numero di ristoranti e bar.

Per offrirti un buona esperienza sul nostro sito web, utilizziamo i cookie. Maggiori informazioni sui nostri cookie
Chiudi notifica